Ho avuto tanto dalla vita, poichè non si può avere tutto, ho avuto l'handicap: questo è solo mio, un granello di sabbia scuro in una spiaggia dorata

Ho avuto tanto dalla vita, poichè non si può avere tutto, ho avuto l'handicap: questo è solo mio, un granello di sabbia scuro in una spiaggia dorata

Ho avuto tanto dalla vita, poichè non si può avere tutto, ho avuto l'handicap: questo è solo mio, un granello di sabbia scuro in una spiaggia dorata

Ho avuto tanto dalla vita, poichè non si può avere tutto, ho avuto l'handicap: questo è solo mio, un granello di sabbia scuro in una spiaggia dorata

Ho avuto tanto dalla vita, poichè non si può avere tutto, ho avuto l'handicap: questo è solo mio, un granello di sabbia scuro in una spiaggia dorata

Slider

I miei colori

Il nero

Riflettendo…
Ho pensato quanto il NERO sia stato importante per te …
Prima mescolato ad altri colori che creavano atmosfere fredde, rarefatte…
Ad un’anima che chiedeva ma voleva lasciarsi la speranza di un chiarore, un orizzonte…
Poi penso al quadro la “Risalita”, tutto nero con un piccolo punto bianco,
Un quadro importante per te, che dichiaravi il tuo nero al mondo, ugualmente esso era in compagnia
di un puntino piccolo ma intensamente bianco, purissimamente bianco, quasi materico, fuori dal tubetto.
Da allora la tua luce, i tuoi colori sempre mescolati, raramente puri, il tuo nero, sono andati di pari
passo: non facendosi paura, non facendosi del male, mai sovrapponendosi
Questo percorso interessante per la sua completezza, ti ha portato ad intitolare due delle ultime
mostre “In compagnia di una luce” e “Il buio vive?”.
Da creazione personale sono diventate opere visionate da tanta gente, in mostre e gallerie, una
studentessa d’arte ha addirittura fatto una tesi sul quadro “Il buio vive”, nel buio tutti si sono
riconosciuti e “visti”.
La tua pittura è la metafora delle tue scelte di vita, dove cerchi di superare le tue paure e ti inviti a
sperare, a sognare, a creare, abbracciando anche il tuo nero e invitandoci a farlo con affetto.